Io sono contro ORTO-LAB

Chi è d'accordo con la pena di morte? Tutti? Pochi? Nessuno? Dipende. Quanti sono per la pena di morte senza un processo, giusto o indiziario che sia? Nessuno. Senza processo si chiama linciaggio e si ritorna alle esecuzioni sommarie. Quanti di coloro che sono a favore della pena di morte sono ...

Chi è d'accordo con la pena di morte? Tutti? Pochi? Nessuno? Dipende. Quanti sono per la pena di morte senza un processo, giusto o indiziario che sia? Nessuno. Senza processo si chiama linciaggio e si ritorna alle esecuzioni sommarie. Quanti di coloro che sono a favore della pena di morte sono favorevoli a una condanna senza che l'imputato abbia avuto la possibilità d'avere un avvocato in sua difesa? Ciò equivale alla possibilità stessa di poter parlare. Quanti sono i favorevoli? Ma non solo. Immaginiamo per un momento che questo ipotetico condannato a morte, oltre che senza processo, senza un difensore d'ufficio e senza possibilità di poter parlare, sia pure nell'impossibilità di comprendere e di comunicare, di farsi capire e persino di muoversi. Quanti lo metterebbero a morte sapendo tutto ciò? Nessuno. Quanti invece riterrebbero che un ipotetico condannato a morte in queste condizioni sia di fatto un innocente? Tutti. Il quadro descritto non sarebbe nemmeno quello di una condanna a morte, ma di un vero e proprio omicidio. Nessuno ritenuto sano di mente metterebbe mai a morte un innocente, una persona che non ha peccato di alcun tipo, un essere che non sa parlare, che non comprende nemmeno ciò che gli viene contestato, che non sa camminare, che non può farsi difendere, che non ha diritti, che non ha denaro, che non ha nulla se non la propria fragile vita. Eppure questo tipo di omicidio si verifica quotidianamente, attraverso il silenzioso benestare di un movimento trasversale alla politica, alla religione, alla medesima razza, età ed estrazione sociale. E' il movimento denominato “orto-lab”, che si fregia di essere garante di civiltà e progresso, mentre è un laboratorio di disinformazione, immoralità, distorsione dell'evidenza oggettiva. E' un movimento che tende a mettere a tacere i contrari e assopire le menti pigre che evitano qualsiasi domanda e non sentono alcun bisogno di risposte. Basterebbe unire e aggregare le forze di chi, come noi che scriviamo, è contro “orto-lab”, dicendo a gran voce “io sono contro l'ab-orto”, “io sono per la difesa del debole che non ha voce”, “io non accetto di negare il presente in nome di un presunto futuro”. Io sono contro l'ab-orto

Torna indietro